vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Normativa

Regolamento interno del Dottorato di ricerca in Fisica

Art. 1 (Dottorato di Ricerca in Fisica)
E' istituito presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Bologna il Corso di Dottorato di Ricerca in FISICA per la formazione di giovani laureati, in conformità alle disposizioni dell'art. 4 della Legge 3 luglio 1998, n. 210, del Regolamento MURST n. 224 del 30 aprile 1999 e del Decreto Rettorale n. 202 del 28 gennaio 2005 dell'Università di Bologna.
Per il raggiungimento di tale scopo, l'Università di Bologna può stipulare convenzioni e accordi con gli Enti di ricerca di cui agli allegati. Tutte le convenzioni e gli accordi si ritengono tacitamente prorogati salvo disdetta da una delle parti entro il 30 Maggio di ogni anno e possono comunque essere modificati consensualmente all'inizio di ogni anno accademico.

Art. 2 (Durata e funzionamento del Corso di Dottorato)
Il Corso di Dottorato di Ricerca ha la durata di tre anni accademici, elevabili a quattro per motivate esigenze del lavoro di ricerca a seguito di parere conforme del Collegio dei Docenti.
Il corso comprende attività di ricerca, insegnamenti, ed eventualmente seminari specialistici.
Le attività di ricerca sono svolte da ciascun iscritto sotto la supervisione di un docente ufficiale designato dal Collegio dei Docenti ed appartenente al Dipartimento di Fisica dell'Università di Bologna.
Nello svolgimento di tale attività il docente può servirsi dell'assistenza di un ricercatore universitario o dipendente da un Ente di ricerca con cui sia in corso una collaborazione.
I corsi di insegnamento possono essere corsi dedicati o corsi mutuati dalle lauree specialistiche in Fisica e discipline affini.
I cicli di seminari integrano gli aspetti più avanzati degli insegnamenti impartiti o costituiscono essi stessi insegnamenti su argomenti specialistici e sono svolti sotto la responsabilità di un docente nominato dal Collegio.

Art. 3 (Articolazione in curricula)
Il Dottorato di ricerca è articolato in quattro curricula:

  • Fisica teorica e fondamenti della fisica (FIS/02 , FIS/08)
  • Fisica della materia (FIS/03 , FIS/01)
  • Fisica nucleare e subnucleare (FIS/04 , FIS/01)
  • Fisica applicata (FIS/07 , FIS/01)


Art. 4 (Obblighi dei dottorandi)
Ogni iscritto al Dottorato dovrà obbligatoriamente superare le prove d'esame relative ad almeno 4 corsi semestrali nei primi 4 semestri secondo un piano di studi approvato dal Collegio dei Docenti.
Per favorire l'internazionalizzazione della propria cultura scientifica, ogni iscritto, se titolare di una borsa di studio, è tenuto a trascorrere un periodo di formazione di almeno 6 mesi complessivi nel triennio presso sedi universitarie o centri di ricerca, pubblici o privati, esteri. Alla fine di ogni anno gli iscritti presentano al Collegio dei Docenti una particolareggiata relazione sui corsi superati, sull'eventuale periodo di formazione all'estero e sull'attività di ricerca, vistata dal docente supervisore di cui all'art. 2.
Il Collegio dei Docenti valuta assiduità, operosità e profitto di ogni studente. Sulla base di tale valutazione, il Collegio dei Docenti può proporre l'esclusione dal proseguimento del corso di Dottorato.
Alla conclusione del corso gli iscritti possono essere invitati a presentare in un seminario l'attività di ricerca svolta. Il Collegio dei Docenti su proposta del docente supervisore redige per ogni iscritto una relazione finale contenente un giudizio complessivo sull'attività di studio e ricerca.

Art. 5 (Organi)
Sono organi del Corso di Dottorato di Ricerca:

  • Il Coordinatore del Corso di Dottorato
  • Il Collegio dei Docenti


Art. 6 (Coordinatore)
Il Coordinatore è nominato dal Rettore dell'Università su proposta del Consiglio di Dipartimento di Fisica dell'Università di Bologna, sentito il Collegio dei Docenti, resta in carica tre anni e non è immediatamente rinominabile.
Il Coordinatore:

  • presiede le riunioni del Collegio dei Docenti
  • dà attuazione alle delibere del Collegio dei Docenti
  • tiene i rapporti con il Dipartimento e gli Enti esterni
  • redige la relazione triennale sull'attività svolta per il Dottorato
  • predispone le richieste annuali di nuovi cicli di Dottorato


Art. 7 (Collegio dei Docenti)
Il Collegio dei Docenti è costituito da un numero compreso tra 10 e 15 tra Ricercatori e Professori nelle aree scientifiche di riferimento al Corso con almeno un rappresentante per ogni curriculum di cui all'art.3.
La composizione del Collegio dei Docenti è deliberata dal Consiglio di Dipartimento che può variarla, nei limiti del precedente comma, in qualunque momento dell'anno.
Il Collegio dei Docenti:

  • approva il piano di studio e l'attività di ricerca proposti dai dottorandi all'inizio di ogni anno;
  • designa i docenti supervisori alle attività di ogni iscritto;
  • assolve i compiti di verifica di cui all'art.4;
  • decide il riconoscimento di eventuali attività di studio e ricerca svolte in altra sede.


Le sedute del Collegio dei Docenti sono valide qualora vi partecipi il numero legale dei membri determinato secondo le vigenti disposizioni dell'Università di Bologna.

Art. 8 (Decadenza)
I membri del Consiglio dei Docenti decadono quando siano risultati assenti senza valida giustificazione per oltre il 50% delle riunioni in un anno.

Art. 9 (Modifiche)
Il presente Regolamento potrà essere modificato con delibera del Consiglio di Dipartimento, per iniziativa del Collegio dei Docenti o del Consiglio di Dipartimento.

Art. 10 (Rinvio)
Per quanto non espressamente disciplinato dal presente regolamento si applicano le norme del Decreto Rettorale n. 202 del 28 gennaio 2005 dell'Università di Bologna.

Contatti

Gastone Castellani

Professore ordinario

Dipartimento di Fisica e Astronomia - DIFA

Viale Berti Pichat 6/2

Bologna (BO)

tel: +39 051 20 9 5120