vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Bando MIUR progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale

Il 13 luglio 2017 è stato pubblicato l’Avviso per la presentazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle 12 aree di specializzazione individuate dal PNR 2015-2020.

I progetti comprendono attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale non prevalente.

Possono partecipare come soggetti proponenti nell’ambito di un partenariato pubblico-privato: le imprese (PMI e grandi imprese), le università, gli enti pubblici di ricerca, altri organismi di ricerca pubblici e privati, le amministrazioni pubbliche ecc. È fatto obbligo di coinvolgere almeno una PMI.

Ogni partenariato pubblico-privato dovrà identificare un soggetto capofila tramite procura speciale notarile. Ogni soggetto proponente può partecipare ad un numero massimo di due partenariati per ognuna delle 12 aree di specializzazione.

Si precisa che i progetti devono essere presentati a firma del legale rappresentante dell’Università, non possono essere presentati dalle strutture.

Il budget complessivo è di quasi 500 milioni di euro,

Ciascun progetto può prevedere un totale di costi complessivi ammissibili tra i 3 e i 10 milioni di euro, di cui:

  • almeno il 20% deve essere sostenuto da università o enti pubblici di ricerca;
  • almeno l’80% deve essere svolta in una o più unità operative situate nelle regioni meno sviluppate e/o nelle regioni in transizione;
  • il restante massimo 20% può essere svolto in regioni del centro-nord purché funzionalmente e con ricadute positive nelle regioni del Mezzogiorno.

La durata massima di ciascun progetto è di 30 mesi (prorogabile una sola volta di 6 mesi, a condizione che sia stato rendicontato almeno il 60% dei costi previsti).

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 9 novembre 2017.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito del MIUR.

Pubblicato il 28 agosto 2017